Demo ARXivar

Rendere digitale un’azienda in Ticino

Sono sempre di più le aziende in Ticino che puntano alla digitalizzazione dei dati. Le imprese devono adeguare il loro funzionamento a un mondo sempre più connesso per poter rimanere competitive.

Perché è importante digitalizzare un’azienda in Ticino

Le PMI sono il 95% del tessuto economico in Svizzera. La digitalizzazione diventa quindi un tema centrale per permettere al paese di restare concorrenziale. La Svizzera è un territorio con poche risorse naturali ma beneficia di una capacità approfondita nelle tecnologie di base. Questo vantaggio le permette di sfruttare meglio la digitalizzazione.

La Svizzera investe inoltre una parte importante delle sue risorse finanziarie nella formazione. Si rende quindi innovativa e genera anche un’offerta diversificata e reattiva ai cambiamenti legati ai progressi tecnologici. La digitalizzazione diventa fondamentale nel posizionamento economico del paese nei confronti della concorrenza internazionale.

Cos’è la digitalizzazione aziendale

Definita anche Industria 4.0 o Industria 2025, la digitalizzazione migliora l’azienda grazie ai progressi informatici. Tende a ottimizzare l’efficacia dell’impresa sia per quanto concerne la produzione che il rapporto con la clientela. Ecco quindi i 3 step fondamentali:

1. Dati

L’utilizzo dei dati digitali migliora il flusso d’informazioni e gli scambi diventano più semplici e rapidi. I dati possono vengono trasmessi in tempo reale e sono sempre a disposizione.

2. Produzione

Esistono sistemi o a macchine interamente automatizzati per un monitoraggio preciso della produzione attraverso un’applicazione mobile. Se ci si trova davanti a un problema, esso può essere risolto a distanza e velocemente.

3. Clienti

I rapporti con la clientela evolvono e permettono un’identificazione più precisa dei bisogni e delle aspettative.

digitalizzazione
Rendere digitale un’azienda in Ticino – Pixabay

Come favorire la digitalizzazione nelle imprese

Chi gestisce l’impresa sa quali sono i benefici del digitale per tutta l’organizzazione. Spesso però sono proprio le criticità e le situazioni d’emergenza che rendono necessario superare la consuetudine puntando all’innovazione. La digitalizzazione aziendale ha i suoi tempi e i suoi metodi e va pianificata attraverso un piano di change management per tutto il personale. Bisogna assolutamente imparare ad ascoltare e a fare un’analisi approfondita delle esigenze di collaboratori, partner e clienti, accompagnata da un processo di assessment, analisi e mappatura del processo. Questo aiuta il management a comprendere la reale efficienza delle procedure e i benefici potenziali da raggiungere migliorando l’esperienza attraverso l’introduzione di metodologie innovative date dal digitale.

Efficienza e digitalizzazione dei processi aziendali

Digitalizzare i processi aziendali vuol dire ripensare il tutto in modo da poter sfruttare i moduli di automazione e controllo che le moderne piattaforme tecnologiche garantiscono. Queste sono ottimizzate in modo tale da poter garantire una perfetta user experience a prescindere dal dispositivo utilizzato. Il tutto mira a snellire le operazioni eliminando i passaggi manuali e permettendo un maggiore controllo e una trasparenza sull’esecuzione di ogni task. Permette anche di raccogliere una serie di dati da analizzare per verificare l’effettiva efficienza dei processi. Tutte le azioni hanno un effetto tracciato che può aiutare a comprendere il rapporto intrinseco tra cosa si fa, come e quale risultato si intende ottenere per ottimizzare le varie filiere attraverso la reingegnerizzazione dei processi stessi. Ciò vale in qualsiasi ambito ci sia una relazione tra un’azienda e un cliente.

La digitalizzazione dei flussi documentali

Il tema della digitalizzazione dei documenti aziendali è legato all’ottimizzazione dei processi. Bisogna riorganizzare la struttura dei flussi informativi aziendali e eliminare la carta, preservando comunque le informazioni sensibili. I documenti prodotti in azienda fanno parte dei processi di business ed è necessario disporne in qualsiasi momento. L’obiettivo è quello di migliorare i percorsi decisionali e abilitare sessioni di collaborazione remota rendendole sicure sul piano della data protection. La digitalizzazione dei workflow si rifà anche al Supply Chain Management, un sistema di approvvigionamento e di distribuzione evoluto perché abbatte le barriere logiche e fisiche tra tutti i partecipanti alla catena del valore. Tutto diventa digitale e può essere condiviso ed eventualmente modificato con la tempestività odierna.