Demo ARXivar

Aziende sostenibili: l’importanza del workflow

Le aziende sostenibili son quelle che hanno a cuore la dimensione sociale e ambientale, oltre a quella economica. La sostenibilità di impresa rimanda immediatamente al concetto di sviluppo sostenibile sulla base delle indicazioni dell’Agenda Globale per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (Agenda 2030) e dai correlati Obiettivi di Sviluppo Sostenibile circa la salvaguardia dell’ambiente, lo sradicamento delle disuguaglianze e la lotta alla povertà e alla fame.

Le sfide globali diventano quindi importanti non solo per aziende di grandi dimensioni ma anche per quelle più piccole. Queste infatti, inevitabilmente, fanno parte di un sistema sempre più globalizzato e usufruisce comunque delle risorse naturali che tutti dobbiamo imparare a rispettare.

Perché puntare a un’azienda sostenibile

Il cambiamento deve essere su un lungo periodo e sostiene una vera e propria trasformazione culturale rivoluzionaria per l’impresa. Certo è che questo passaggio dev’essere qualcosa di volontario, che l’azienda mette in campo non solo per avere successo ma anche perché consapevole del suo ruolo nel mondo. Ecco quindi qualche punto fondamentale per capire meglio il concetto.

1. Cos’è la “sostenibilità d’impresa”?

La sostenibilità in azienda permette di integrare nella propria strategia e nel proprio business anche considerazioni ambientali e sociali sul lungo periodo. Significa quindi saper gestire in modo efficiente e strategico le risorse naturali, umane, finanziarie o relazionali. Solo così si può essere parte della crescita e del miglioramento della società.

2. Come attuarla?

Il business sostenibile deve trovare soluzioni innovative e che rispettino il mondo circostante, non solo in termini naturali ma anche per quanto riguarda le relazioni di chi ne fa parte. Tutto ciò porta a migliorare le decisioni di business nel lungo periodo.

3. L’approccio

I valori e il modello di governance dell’impresa devono essere orientati ai principi di sostenibilità. Questa si intende non solo nella produzione ma anche durante il ciclo di vita, in linea con i principi dell’economia circolare. La sostenibilità però la si ritrova anche in tutti i processi aziendali poiché riguarda il modo di fare dell’azienda.

Importante infine contribuire alla creazione di un modello di sviluppo sostenibile per migliorare ciò che si fa ed essere un esempio nel contesto in cui si opera. La sostenibilità d’impresa deve diventare parte della cultura aziendale per creare una reale trasformazione della cultura dell’azienda in ottica di sostenibilità.

4. L’importanza della sostenibilità

Le aziende che vogliono inserire la sostenibilità all’interno del proprio modello di business possono ottenere parecchi vantaggi. Attuare pratiche sostenibili nel proprio operato non solo aumenta l’efficienza dei processi aziendali ma fa sì che le risorse vengano utilizzate in maniera più razionale, riducendo gli sprechi e i costi. L’azienda acquisisce quindi una migliore capacità di gestione dei rischi e un’offerta più innovativa. Implementare politiche di sostenibilità d’impresa aumenta anche la reputazione dell’azienda.

5. Verso nuove sfide

Negli ultimi anni sono sempre di più le aziende che hanno iniziato a integrare la sostenibilità nel proprio modello di business. I risultati raggiunti sono positivi poiché hanno permesso di:

  • rendere effettivo il contributo delle imprese nei confronti della società e dell’ambiente
  • implementare in maniera efficace i rapporti con gli stakeholder
  • gestire in maniera sostenibile le risorse
  • tutelare e promuovere i diritti umani 
azienda sostenibile
Aziende sostenibili: l’importanza del workflow – Foto di Pixabay

La situazione post Covid-19

Anche la pandemia da Covid-19 ha accelerato involontariamente la transizione sostenibile. Da un’indagine di EY, dal titolo Seize the change: futuri sostenibili, presentata in occasione dell’EY Sustainability Summit, sono emersi dei risultati interessanti in riferimento ai piani attuati dalle aziende circa i cambiamenti climatici, l’economia circolare e l’accessibilità.

L’emergenza appena vissuta ha portato molte aziende a ripensare alla propria attività in un’ottica più competitiva e a tutela dell’ambiente. Molte imprese infatti stanno cercando di ridurre il carbonio rimuovendo totalmente le emissioni di gas serra che danneggiano gravemente l’atmosfera. Tuttavia, gli impegni attuali non sono ancora sufficienti. Emerge infatti una maggiore sensibilità ma non ancora del tutto focalizzata.

La crisi causata dal Covid-19 ha provocato cambiamenti inaspettati per tutti i mercati e perciò bisogna imparare a trasformazione il business cogliendo nuove opportunità di investimento e crescita. La sostenibilità non è solo un momento di trasformazione ma è anche un elemento potenziale del business e un tassello di resilienza per le aziende.

Perché scegliere di digitalizzare il workflow della tua azienda

La digitalizzazione va a pari passo con la sostenibilità. Sono tantissime le aziende che pian piano si avviano verso una trasformazione digitale dei propri processi produttivi e organizzativi. Ormai, per essere competitivi non bastano più solamente il valore e la professionalità di un’impresa. Come già specificato, in questo panorama innovativo entrano in gioco tantissimi aspetti. Oltre alla sostenibilità, anche la tecnologia sta rivoluzionando le aziende. Entrambe queste caratteristiche si incrociano e rendono una realtà che le abbraccia entrambe davvero competitiva ed efficace.

La digitalizzazione del workflow porta quindi numerosi vantaggi. Tra questi:

  • ottimizzazione del lavoro delle risorse
  • gestione efficiente delle risorse
  • rapidità di comunicazione
  • digitalizzazione dei dati
  • trasmissione rapida delle informazioni
  • facilità di reperire ogni documento necessario
  • accessibilità anche a distanza

La digitalizzazione e la sostenibilità: due principi che vanno di pari passo

Perché quando si parla di digitalizzazione si può parlare anche di sostenibilità? Se si ha a che fare con un’impresa digitalizzata è più facile che si entri a contatto con una realtà che non ama gli sprechi. Sicuramente, il primo grande aspetto su cui si risparmia è sull’utilizzo della carta. Con la grande mole di documenti archiviati in maniera digitale, si evita di dover conservare, e quindi stampare, tantissimi fogli risparmiando uno spreco notevole.

Altro punto da non trascurare è l’ottimizzazione dei processi. Se la digitalizzazione migliora le attività, si può risparmiare su moltissimi dispositivi che possono diventare superflui ed evitare di servirsi di oggettistica e attrezzi inutili. Niente più mobili per l’archiviazione o troppi articoli di cancelleria e materiali in plastica. Un piccolo risparmio come piccolo passo verso la sostenibilità a 360°.

Se poi parliamo di sostenibilità in termini di trattamento sociale, la digitalizzazione agevola e semplifica i processi interni di lavoro. Attività lunghe e affaticanti diventano ora veloci e automatizzate, migliorando così il carico di lavoro per il team. Anche la gestione degli ordini del magazzino può essere semplificata e permette di rendere più leggere le giornate a chiunque grazie alla rapidità delle funzionalità di un software dedicato.

Insomma, la digitalizzazione è un processo fondamentale e non trascurabile nel processo evolutivo dell’azienda. Un software di digitalizzazione dei dati, apparentemente visto come un programma marginario, diventa il protagonista di un progetto a lungo termine che ha a cuore il lavoro delle persone e l’ambiente circostante.

CHCARE

Assistiamo chi assiste

Il software per gestire i processi documentali della tua casa di cura